Articolo su Armi Magazine – anno 2016

“Il kipplauf (alla tedesca) o montana basculante rigato (all’italiana) è un’arma non diffusissima sul territorio nazionale; gli italiani sono più abituati a maneggiare carabine ad otturatore girevole-scorrevole (bolt action) o semiautomatiche per le loro cacce preferite agli ungulati. Ma… c’è un ma. Il kipplauf, da sempre arma preferita e scelta da grandi cacciatori mitteleuropei, vanta dalla sua parte alcune, inoppugnabili, doti. In primis la trasportabilità, per via delle sue minute dimensioni, spesso abbinate alla facoltà di piegarsi in modo tale da poter agevolmente rientrare nel (poco) spazio a disposizione all’interno dello zaino.

Un kipplauf per l’italianissima Falco, ben fatto e preciso. In più è anche carino, il che non guasta…

Poi la leggerezza: le caratteristiche costruttive fanno sì che l’arma possa tranquillamente essere portata su e giù per le vette (o per le colline) senza patemi d’animo derivanti dal timore che diversi chili sulle spalle possano rovinare la giornata del cacciatore. La necessità di sparare un colpo singolo fa decadere la paura del rinculo esagerato, sempre percepibile quando si spara in un’arma troppo leggera; in fin dei conti è sufficiente scegliere il calibro giusto… Due semplici caratteristiche che hanno portato il kipplauf ad un’aura di dignità tale da poter essere venduto dalle primarie marche di costruttori di carabine (italiane ed estere) e valenti artigiani armieri, finanche impreziosito da legni di alta classe e incisioni sopraffini. Accanto a queste realizzazioni eccellenti e molto costose, abbiamo notato nelle recenti fiere di settore un montana basculante piuttosto elegante nelle sue forme presso lo stand dell’italianissima Falco: abbiamo così preso appuntamento per testare il kipplauf Overtop. scopriamolo insieme.”

Inizia così l’articolo che Simone Bertini scrive sul nostro modello Overtop (clicca qui per la scheda tecnica e tutte le informazioni).

L’articolo integrale lo potete visionare a questo link.